Nympheburg e Monaco

Ultimo giorno di questa splendida vacanza. Andiamo a vedere il castello di Nymphenburg, a pochi chilometri dal centro di Monaco. É davvero un posto splendido, la sala d’ingresso lascia senza fiato per la bellezza delle sue decorazioni. La Schönheitsgalerie, la galleria delle bellezze, conserva i ritratti delle più belle nobildonne e cortigiane – tra le altre Helene Sedlmayr e Lola Montez, amante di re Ludwig I, mentre nella camera da letto verde è nato il 25 agosto 1845 Ludwig II.


La visita a Nymphenburg prosegue nel grande parco dove, nascosti da piante secolari, si trovano una serie di padiglioni, il più grande e sontuoso è Amalienburg: all’interno si ammira la Spiegelsaal, la sala degli specchi interamente ricoperta di stucchi d’argento.
Da vedere ancora Badenburg, dove si trova la prima piscina coperta e riscaldata dell’Europa moderna (inizio ‘700), Pagodenburg, creato come padiglione del te, ed infine il Magdalenenklause, concepito come una finta rovina.

Torniamo quindi nel centro storico di Monaco per continuare la visita della città. Avendo già visto Marienplatz, non possiamo non vedere l’altra piazza più conosciuta e frequentata di Monaco: Karlsplatz. La parte più antica è la trecentesca Karlstor, una delle porte che delimitavano il primo nucleo della città. Passeggiando intorno a Karlsplatz scopriamo imponenti palazzi tra ‘700 e ‘800.

Ci rechiamo nel quartiere Glockenbachviertel per una pausa smothie all’Aroma Cafè, un piccolo locale davvero carino.

Dopo aver visto la Sendlinger Tor, altra antica porta medievale di accesso di Monaco di Baviera, percorriamo la famosa Maximilianstraße, la via dello shopping (di lusso) e passiamo dalla St. Jakobs Platz, a pochi passi da Marienplatz e dal Viktualienmarkt, un’oasi pedonale che ospita il Museo Civico e il Museo Ebraico.

Prendiamo il bus per arrivare nei quartieri di Lehel e Bogenhausen dove si trovano il Maximilianeum, sede del Parlamento della Baviera; Il Friedensengel, o Angelo della Pace, un monumento di Monaco di Baviera, che sorge sulla riva destra dell’Isar al termine del Ponte Principe Reggente. Quest ultimo ricorda molto la Colonna della Vittoria, il noto monumento berlinese.

La sera passiamo dal Viktualienmarkt, il più famoso mercato di Monaco che si trova nel pieno centro della città, a pochi passi da Marienplatz e dalla chiesa di St. Peter. E’ in funzione da oltre due secoli ed è uno dei pochi mercati ad essere aperto dal lunedì al sabato (dalle 8 alle 19, il sabato alcuni banchi chiudono verso le 16-17). Si tratta di uno dei luoghi più amati e tipici della città, da non perdere… specialmente nella bella stagione!

Facciamo una sosta nel grande Biergarten, il caratteristico giardino della birra ai piedi del Maibaum, il colorato albero del 1 maggio.
Prima di tornare in hotel facciamo una breve sosta per vedere la Siegestor, “sorella minore” della Porta di Brandeburgo a Berlino, ma attualmente i lavori stradali attorno alla struttura non consentono di vederla bene.
Si conclude così il nostro splendido tour di questa incredibile parte della Germania.

Tags:

Roberta Tomaselli

Viaggiare é in assoluto il modo migliore di investire il proprio tempo ed il proprio denaro. Non é necessario andare dall'altra parte del mondo, basta solo avere la voglia e la curiosità di scoprire ciò che non conosciamo. A volte, proprio dietro casa, possiamo scoprire luoghi magici che nessuno conosce... IL VIAGGIO E' NELLA MENTE!!!

Leave a Comment